Salvatore Bella (presidente AITRAS): “Adesso Basta, non possiamo più aspettare”

Il sito canicattiweb.it riporta una lettera aperta del presidente di AITRAS, Salvatore Bella, nella quale si evidenzia una situazione non più tollerabile evidenziandone i motivi ed annunciando in anteprima che si darà inizio alle operazioni necessarie per attuare un fermo dei servizi a metà del mese di maggio. Qui di seguito il testo della lettera.

“Adesso basta, non possiamo più aspettare. Siamo stati responsabili, pazienti, abbiamo atteso con fiducia la formazione del nuovo governo, che potesse riceverci e risolvere i gravi problemi della categoria, invece l’unica cosa che è accaduta, nelle more della formazione del nuovo governo, è il via libera ai 400 milioni di euro per l’autotrasporto che, paradossalmente, non serviranno all’autotrasporto.

E’ deciso: gli autotrasportatori incroceranno le braccia a maggio ed hanno chiesto un incontro urgente con il Governo per bloccare l’erogazione dei 400 milioni stanziati agli autotrasportatori. Proprio così: la categoria non è affatto d’accordo con la destinazione che è stata assegnata a quei fondi, in primis il rimborso sui pedaggi autostradali che rimangono nelle tasche di grandi consorzi e cooperative; così per come sono destinati, i 400 milioni rispondono solo all’esigenza di liquidità di alcune associazioni presenti all’Albo (per mezzo dei propri consorzi e cooperative),  non di certo dei veri utenti professionali delle autostrade, le quali, è bene ricordare, terminano a Salerno da dove partono, invece, cantieri interminabili su circuiti ad ostacoli. Le risposte che attendono gli autotrasportatori sono altre, ma la questione più urgente da risolvere è l’erogazione dell’ecobonus 2010 e il problema del traghettamento Messina – Villa S.Giovanni per il quale, per soli 3 Km di percorrenza, l’autotrasportatore deve pagare 300 euro.

Le associazioni Aitras, Assiotrat, Assotrasport e Trasportounito la prossima settimana invieranno alla Commissione di Garanzia sugli scioperi la comunicazione del fermo che verrà attuato a metà maggio.”

Salvatore Bella Presidente Aitras

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather