Sciopero nazionale benzinai Autostrade 31-3 e 1/4/2015

A partire dalla mezzanotte di martedì 31 marzo e fino alle ore 24 di mercoledì 1° aprile 2015, sulla viabilità autostradale nazionale è stato indetto uno sciopero di 48 ore dei distributori di carburanti.

Ad annunciarlo i gestori delle aree di servizio che aeriscono a Faib Confesercenti, Fegica Cisl ed Anisa Confcommercio, per protestare «contro il sistema ministeriale di protezione degli interessi dei concessionari autostradali». 

La nota congiunta delle associazioni parla di “totale arroccamento delle strutture politico-burocratiche dei Ministeri competenti (Trasporti e Sviluppo economico) a strenua difesa e protezione del “sistema”, tanto opaco quanto monolitico, posto a garanzia degli interessi e delle rendite di posizione di cui godono i concessionari autostradali”.

“È un sistema – conclude la nota – che garantisce aumenti sistematici dei pedaggi e delle tariffe, proroghe ultradecennali di già lunghissime concessioni, rimesse milionarie statali praticamente a fondo perduto, oltre la possibilità di imporre un regime di royalty ad esclusivo e ulteriore vantaggio dei concessionari, che si traduce in prezzi dei carburanti più alti d’Europa e standard di servizio sempre più rarefatti e inadeguati a un bene pubblico offerto in concessione”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × cinque =