Sicilia, Bella (AITRAS) su incontro con assessore Bartolotta

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di Salvatore Bella, presidente AITRAS, in merito al tanto atteso incontro, che si svolgerà nella giornata di mercoledì 18 settembre 2013 tra le associazioni dell’autotrasporto siciliano e l’assessore regionale alla mobilità, Antonino Bartolotta.

Il 18 settembre avrà luogo la tanto attesa riunione operativa del tavolo tecnico presso l’Assessorato Regionale Trasporti che ha prodotto, a dire del Sottosegretario Girlanda, 200 milioni di euro a favore degli autotrasportatori siciliani.

Non è ancora chiaro come verranno ripartiti questi fondi, ma abbiamo molteplici proposte da sottoporre e che sono immediatamente realizzabili.

In primis la realizzazione di 9 aree di sosta per autotrasportatori dislocate nelle 9 provincie siciliane, in cui poter installare distributori di carburante extrarete e abbattere così il costo del gasolio, ormai divenuto insopportabile; incentivare la filiera agro-alimentare tramite il trasporto combinato strada-mare, in maniera tale da raggiungere due obiettivi: consentire il trasporto delle merci ortofrutticole osservando le ore di guida e abbattere gli elevati costi delle polizza d’imbarco degli armatori, non più sostenibili senza un contributo idoneo.

Ricordo a tutti che per percorrere 3 Km  via mare da Messina a Villa S. G. un autotrasportatore deve pagare 230 euro per un autoarticolato e questo è profondamente ingiusto considerato con non c’è una strada alternativa e che lo Stato dovrebbe garantire la continuità territoriale a prezzi contenuti.

Tra gli interventi attuabili vi è anche lo sblocco dei prestiti alle imprese di autotrasporto siciliane con il fondo di garanzia, ad oggi mai partito, nonostante vi siano a disposizione 15 milioni di euro.

Spero che l’Assessore Bartolotta ci dia notizie positive sul pagamento dell’ecobonus 2010 e che i fondi per i traghettamenti del 2011 vengano utilizzati per pagare al 100% i contributi  per il 2010; se così non fosse, gli autotrasportatori verrebbero liquidati con un misero 40% del contributo spettante.

Ricordo all’Assessore Bartolotta che la categoria ha riposto la propria fiducia nella sua persona, revocando il fermo programmato per la fine di luglio; gli autotrasportatori  attendono risultati concreti e, se non dovessero arrivare, avvieremo azioni di protesta in tutta l’isola.

Salvatore Bella
AITRAS 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + tre =