Slovenia, protesta autotrasportatori posticipata al 31 gennaio

Era prevista per lunedì 6 gennaio la protesta degli autotrasportatori sloveni che lamentano l’eccessivo costo di pedaggi e multe, l’introduzione di nuove limitazioni per i camion su specifici tratti stradali e la mancanza di incentivi concreti per l’acquisto di veicoli eco-sostenibili.
A seguito dell’incontro avvenuto nella mattinata di domenica 5 gennaio 2014 tra i rappresentanti degli autotrasportatori ed il ministro per le Infrastrutture e la Pianificazione territoriale, Samo Omerzel, la protesta è stata momentaneamente sospesa.
E’  l’agenzia di informazione locale “Sta” ad annunciarlo precisando che il ministro ha accettato di avviare una serie di colloqui nei quali esaminare le richieste degli autotrasportatori. Dal canto loro, i rappresentanti degli autotrasportatori ribadiscono che se questi colloqui non porteranno a nulla di concreto, la protesta verrà comunque messa in atto il prossimo 31 gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 5 =