Sottosegretario D’Angelis: “Arno, sbloccare opere paralizzate dalla burocrazia

“Nel 2016, quando ricorrerà il cinquantesimo anniversario dell’alluvione di Firenze, il rischio che un evento simile si possa ripetere dovrà essere significativamente ridotto e per questo vanno sbloccati al più presto i cantieri per le due casse di espansione 3 e 4 di Figline, finanziate ormai da lungo tempo, ma ancora ferme al palo anche perché attendono da oltre un anno alcune autorizzazioni.L’incontro di oggi è servito a mettere a punto un lavoro di squadra con la Regione, l’Autorità di Bacino egli Enti interessati per velocizzare i passaggi burocratici e sbloccare al più presto i lavori per due opere fondamentali per la sicurezza di Firenze. E’ impensabile, pur avendo risorse a disposizione per circa 27 milioni di euro, che sia la burocrazia a fermarle”. Così il Sottosegretario al Ministero Infrastrutture e Trasporti Erasmo D’Angelis sull’incontro che si è svolto oggi pomeriggio presso la sede del Provveditorato alle Opere Pubbliche a Firenze alla presenza dell’Assessore Regionale all’Ambiente Anna Rita Bramerini, dell’Assessore all’Ambiente della Provincia di Firenze Renzo Crescioli, del sindaco di Figline Valdarno Riccardo Nocentini e della Segretaria dell’Autorità di Bacino dell’Arno Gaia Checcucci.

 

c.s.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather