Statale 16 Adriatirca, lavori su ponte fiume Marecchia a Rimini

L’Anas comunica che è stata completata la prima fase dei lavori di ripristino del ponte sul fiume Marecchia, lungo la strada statale 16 “Adriatica” e, conseguentemente, da lunedì 3 marzo sarà riaperta al traffico la carreggiata, in direzione Ancona, e la rampa di immissione, per i veicoli provenienti dalla strada statale 9, in direzione Ancona.

Per pianificare la seconda fase dei lavori e condividere con le Istituzioni e gli Enti locali le modalità di cantierizzazione, si sono svolti nei giorni scorsi due incontri presso la Prefettura di Rimini dove i rappresentanti dell’Anas, del Comune e della Polizia Municipale di Rimini e della Polizia Stradale hanno valutato congiuntamente le ipotesi di organizzazione della viabilità temporanea per mitigare i disagi derivanti dalle nuove limitazioni al traffico, lungo la carreggiata in direzione Ravenna.

Per garantire la gestione della viabilità in sicurezza, limitando per quanto possibile i disagi, si è quindi deciso collegialmente di procedere alla chiusura della corsia di marcia dal km 201,100 al km 202,100, in direzione Ravenna, permettendo altresì ai veicoli provenienti dalla città (attraverso la rotatoria “Marecchiese”) di immettersi sulla corsia di sorpasso della strada statale 16, in direzione Ravenna, con obbligo di dare la precedenza, così come segnalato tramite la segnaletica temporanea.

Proprio per ragioni legate alla sicurezza, infatti, è stata scartata con giudizio unanime la possibilità di mantenere due corsie di marcia in direzione Ravenna, utilizzando le due corsie centrali di sorpasso con conseguente limitazione del traffico in direzione Ancona alla sola corsia di marcia; un’ipotesi, questa, non attuabile per la mancanza di oggettive condizioni di sicurezza sia per gli utenti della strada che per le maestranze impegnate nel cantiere.

Tale configurazione sarà adottata, a partire dalle ore 10 di lunedì 3 marzo, fino alle ore 18 di venerdì 4 aprile 2014, per consentire il prosieguo dei lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × uno =