Archivi tag: Regione Sardegna

Cappellacci: Romperemo isolamento Sardegna

Intervenendo all’assemblea generale di Confindustria Sardegna, il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, è tornato su quella che lui stesso ha definito “Una battaglia senza precedenti per rompere l’isolamento della Sardegna e difendere il diritto alla mobilità dei sardi”. Continua la lettura di Cappellacci: Romperemo isolamento Sardegna

Caro traghetti Sardegna, Cappellacci: ragioni autotrasportatori al tavolo col Ministero

“Facciamo nostre le giuste rivendicazioni degli operatori dell’autotrasporto e ci impegniamo a sostenerle al tavolo tecnico convocato per lunedì al Ministero con la Regione e la CIN-Tirrenia”. Lo ha dichiarato il presidente Cappellacci, dopo il confronto tecnico svoltosi la mattina di sabato 29 giugno 2013 in viale Trento tra i rappresentanti degli autotrasportatori, i direttori generali della presidenza e dei trasporti ed il capo di gabinetto della presidenza.  Continua la lettura di Caro traghetti Sardegna, Cappellacci: ragioni autotrasportatori al tavolo col Ministero

Sardegna, Cappellacci incontra e sostiene gli autotrasportatori

“Stiamo attivando tutte le procedure per le misure a sostegno degli autotrasportatori che operano sulle tratte Sardegna-Continente al fine di arrivare ad un trasporto ecocompatibile e ridurre i chilometri percorsi dai mezzi al minimo indispensabile per raggiungere i porti”. Così ha detto il presidente Cappellacci. Continua la lettura di Sardegna, Cappellacci incontra e sostiene gli autotrasportatori

Sardegna, la Regione vuole il controllo delle tariffe dei traghetti

Per fermare la protesta dei Tir, che avevano bloccato i porti di Cagliari, Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres, è servito il tavolo di trattativa sul caro tariffe avviato dal ministero con TrasportoUnito, sindacato autonomo dell’autotrasporto, settore da 103mila imprese e oltre 400mila Tir che opera l’85% del trasporto merci in Italia, sul piede di guerra già da aprile scorso. Continua la lettura di Sardegna, la Regione vuole il controllo delle tariffe dei traghetti

Caro traghetti Sardegna, sospesi i blocchi

E’ stata sospesa la protesta degli autotrasportatori nei porti sardi: alt a presidi e blocchi a Cagliari, Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres. Lo ha comunicato questa mattina il segretario nazionale di TrasportoUnito, Maurizio Longo, in considerazione del doppio confronto fissato per oggi a Roma al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, e anche per lunedì prossimo nella sede della Presidenza della Regione Sardegna. Continua la lettura di Caro traghetti Sardegna, sospesi i blocchi

Riunione al Ministero per caro traghetti in Sardegna

Domani, mercoledì 12 giugno 2013, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è stata convocata una riunione sul problema dell’aumento dei costi dei traghetti per l’isola, che ha provocato le azioni di protesta di questi giorni. Parteciperanno la Regione Sardegna, la Tirrenia e i rappresentanti degli autotrasportatori. Continua la lettura di Riunione al Ministero per caro traghetti in Sardegna

Porti: sit in e blocchi Sardegna, da camionisti basta a monopolio Tirrenia

“La Tirrenia sta mettendo in ginocchio la Sardegna. Bisogna dire basta a questo oltraggio al popolo sardo e reagire con tutti i mezzi a questo monopolio che mette le catene allo sviluppo dell’isola. Deve cessare il furto di 72 milioni di euro che lo Stato regala alla Tirrenia senza alcuna giustificazione”. Lo ha detto Mauro Pili nel corso della conferenza stampa ad Olbia insieme al segretario nazionale degli autotrasportatori, TrasportoUnito, Maurizio Longo, all’avvio del blocco del porto gallurese. Risultano bloccati i porti di Cagliari, Olbia, Portotorres e Livorno. Sono migliaia i mezzi che hanno deciso di fermarsi nei piazzali dei propri garage rinunciando anche ad arrivare nei porti. Le navi in partenza sono vuote. Continua la lettura di Porti: sit in e blocchi Sardegna, da camionisti basta a monopolio Tirrenia

Sardegna, gli autotrasportatori vogliono la Olbia-Livorno in continuità

In Sardegna, i problemi degli autotrasportatori sono quelli di tutti. Costi infrastrutturali esagerati, aumento del prezzo di assicurazioni e gasolio da pagare in contanti a fronte di trasporti che vengono pagati a 60 o a 90 giorni, il calo della produzione e quindi del fatturato (fino al 50%). In più, però, trovandosi ad operare su di un’isola, più degli altri, gli autotrasportatori sardi sentono il problema dell’aumento delle tariffe dei trasporti via mare. Continua la lettura di Sardegna, gli autotrasportatori vogliono la Olbia-Livorno in continuità