Tirrenia rafforza il trasporto merci da e per la Sardegna

Tirrenia rafforza il trasporto merci da e per la Sardegna. La Compagnia, a partire da ieri, 29 gennaio, inserirà un’ulteriore nave cargo dedicata esclusivamente al settore merci, che garantirà ancora più corse sulle linee Olbia-Civitavecchia e Cagliari-Civitavecchia, due tratte fondamentali per l’intero comparto nell’Isola.

Una scelta che Onorato Armatori ha fatto per fornire un ulteriore servizio agli autotrasportatori, e che conferma il grande sforzo profuso in questo periodo dal Gruppo, con investimenti di grande rilevanza che proseguiranno per tutto il 2018.

L’inserimento di una nuova unità è la diretta conseguenza del rapporto di grande fiducia e collaborazione che da sempre il Gruppo mantiene con il mondo dell’autotrasporto, a cui viene rivolta sempre la massima attenzione, con una qualità del servizio determinata dalla frequenza delle corse, ponderata per venire incontro alle necessità dei clienti, e navi dedicate proprio a questa tipologia di trasporto, offrendo una capacità di carico complessiva settimanale pari a 162.500 metri lineari, ovvero 12.500 veicoli commerciali.

E grande importanza assume anche l’inserimento di una corsa supplementare della nave cargo Massimo Mura, che assicurerà un’ancora maggiore capacità di trasporto nelle linee del Sud Italia verso la Sardegna meridionale, con la Napoli-Cagliari, da sempre servita con due corse settimanali, che passa dunque a tre corse da ciascun porto per quanto riguarda il trasporto merci.

“Queste novità confermano il grande sforzo che il nostro Gruppo sta portando avanti per soddisfare al meglio le necessità operative e commerciali dei nostri clienti – spiega Pierre Canu, Direttore commerciale merci di Tirrenia –. Con gli autotrasportatori manteniamo un dialogo costante, le nostre scelte sono sempre condivise con loro in considerazione delle esigenze derivanti dalle dinamiche di mercato. Il nostro obiettivo è quello di garantire un servizio e una capacità di trasporto in termini di metri lineari superiore rispetto al passato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − 3 =