Unatras ribadisce al Governo la richiesta di un incontro

Unatras ha nuovamente scritto al ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, ribadendo la necessità di un incontro tra Governo e associazioni dell’autotrasporto già espressa in una lettera inviata al medesimo destinatario lo scorso 12 febbraio alla quale però, dice Unatras, non è mai seguita una convocazione.

Secondo Unatras i problemi già segnalati nella precedente lettera stanno assumendo contorni critici come ad esempio le crescenti difficoltà nella gestione delle attività la cui competenza è passata dalle amministrazioni provinciali agli uffici provinciali della Motorizzazione Civile a causa del mancato contestuale passaggio del personale. In questa situazione – dice Unatras – gli autotrasportatori vengono quotidanamente “rimpallati” da un ente all’altro.

Sul fronte europeo, invece, Unatras segnala la fervida attività di alcuni stati membri nel regolamentare alcuni aspetti che mirano a salvaguardare alcuni comparti economici strategici come l’autotrasporto. Il riferimento è all’introduzione del salario minimo in Germania ed al progetto di legge attraverso il quale la Francia sta istituendo ulteriori e più stringenti limiti sul distacco transnazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 14 =