Volvo Trucks amplia la sua gamma alimentata a carburanti alternativi in Nord America

Volvo Trucks sta facendo un ulteriore, importante passo avanti con i veicoli a carburanti alternativi. Entro un paio di anni, i camion a DME (un carburante efficiente dal punto di vista energetico con un ridotto impatto ambientale) saranno introdotti nel mercato del Nord America.

“È evidente che la tecnologia DME presenta un grande potenziale per il Nord America e consente a Volvo di promuovere il suo impegno sia verso i clienti, che verso l’ambiente” spiega Göran Nyberg, presidente della divisione Sales and Marketing di Volvo Trucks per il Nord America.
Soprattutto due cose rendono il sistema DME estremamente interessante come carburante per veicoli. In primo luogo, è efficiente dal punto di vista energetico. In secondo luogo, le emissioni di inquinanti sono molto contenute. Attualmente viene prodotto e utilizzato in tutto il mondo, ma non come carburante per veicoli. Inoltre, il DME può essere prodotto da fonti di energia sia fossili che rinnovabili (biomasse).

La decisione di Volvo Trucks di iniziare la produzione commerciale di veicoli a DME negli Stati Uniti si basa su molti anni di lavoro di sviluppo, di collaborazione con scienziati e produttori di carburanti e sugli ottimi risultati ottenuti nei test sul campo in Svezia e in Nord America.

“Grazie alla sua elevata efficienza e alle buone proprietà ambientali, il DME rappresenta una delle alternative più promettenti al carburante diesel odierno. Con l’offerta di camion alimentati a DME, speriamo inoltre di sollecitare l’espansione della sua produzione e distribuzione, fondamentale per stabilire una presenza anche su altri mercati”, spiega Lars Mårtensson, direttore della divisione Environmental Affairs di Volvo Trucks.
La tecnologia DME di Volvo negli Stati Uniti sarà disponibile su un Volvo VNL alimentato da un motore D13.

Informazioni 
• Il DME (etere dimetilico) può essere realizzato sia da fonti di energia fossili, come il gas naturale, o da materie prime biologicamente rinnovabili, quali gli scarti dell’industria forestale. Il DME viene attualmente prodotto in tutto il mondo, ma non viene utilizzato come carburante per veicoli. Oggi il DME viene impiegato più comunemente in ambito domestico, ad esempio come propellente nelle bombolette spray e come combustibile per forni e fornelli.

• Il DME ricavato da materie prime bio-rinnovabili (biomasse) è noto come bio-DME. Indipendentemente dal materiale di origine, il DME offre livelli di energia elevati e ridotte emissioni di particolati. Inoltre, il bio-DME comporta un effetto sul clima ridotto fino al 95% rispetto al diesel convenzionale. A temperatura ambiente e pressione normale il DME è un gas, ma diventa liquido a basse pressioni (5 bar o 72,5 psi), il che ne agevola il trattamento e il trasporto.

• Volvo Trucks ha iniziato a lavorare con il DME sin dall’inizio degli anni ’90. In collaborazione con clienti, produttori e distributori di carburante, l’azienda ha condotto test sul campo con il DME in Svezia e negli Stati Uniti. In Svezia, dieci di questi camion sono regolarmente in attività dal 2011, in un progetto finanziato in parte dall’Agenzia svedese per l’energia e dall’Unione europea, e ad oggi hanno percorso oltre un milione di chilometri. Negli Stati Uniti, i test sono cominciati all’inizio del 2013. Entrambe le prove sul campo sono ancora in corso.

• Lo sviluppo dei camion a DME è parte della strategia a lungo termine di Volvo Trucks relativa alla ricerca sui carburanti alternativi. Il lavoro di Volvo Trucks con i veicoli alimentati a carburanti alternativi e con catene cinematiche alternative comprende anche gas metano e diesel sintetico su base bio, nonché ibridi elettrici.

 

c.s.

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather